Ultima modifica: 12 marzo 2018
IV Istituto comprensivo "SALVATORE QUASIMODO" Floridia (SR) > News > Eventi > UN’AVVENTURA DEDICATA A PIRANDELLO

UN’AVVENTURA DEDICATA A PIRANDELLO

Per il secondo anno consecutivo e con una partecipazione interessata e numerosa, cinquanta giovani studenti delle classi terze hanno visitato i luoghi natii cari al drammaturgo  Luigi Pirandello

UN’AVVENTURA DEDICATA A PIRANDELLO

 

“Luigi ci scrive di rado ed io non trovo

pace perché so che la sua vita è seminata di

spine, ma vedo che non vi è rimedio, essendo

così formata la sua natura. Quanto sarei stata

più contenta se fosse stato meno intelligente e

avesse potuto vivere la vita dei viventi!”

(Da una lettera della madre di Luigi Pirandello alla figlia Lina, datata Porto Empedocle, 21 gennaio 1889)

  

Per il secondo anno consecutivo e con una partecipazione interessata e numerosa, cinquanta giovani studenti delle classi terze hanno visitato i luoghi natii cari al drammaturgo  Luigi Pirandello, accompagnati dalle docenti Nila Gallo, Valentina Lavore, Giusi Privitera e Silvia Sgariglia.

Pirandello: a 150 anni dalla nascita”, questo il titolo del progetto iniziato nel mese di Ottobre, che ha offerto molteplici attività didattiche e culturali, incontri con esperti ed attori. Gli studenti si sono entusiasticamente avvicinati alla vita, alle opere ed al pensiero dello scrittore siciliano, premio Nobel per la letteratura.

Il lungo ma proficuo impegno si è concluso con la visita alla casa natale dello scrittore nei pressi dell’antica Girgenti, alla sua tomba, alla vicina Valle dei Templi, al giardino della Kolymbetra nonché alle vie di Girgenti, dove il premio Nobel ha immaginato di far vivere le storie dei suoi racconti  e al teatro cittadino dedicato naturalmente al figlio più illustre: Pirandello.

Entusiasmo, commozione ed esuberanza giovanile – sempre nel rispetto della convivenza –  sono stati nostri compagni di viaggio.

Lascia un commento

Devi fare il log in per inserire un commento.