Ultima modifica: 13 gennaio 2015

Storia della scuola

UN PO’ DI STORIA

logotraspIl 4° Istituto  Scolastico  Comprensivo  “S. Quasimodo”  ha sempre rappresentato una realtà scolastica di sicura esperienza nel proporre una offerta formativa valida e diversificata.

L’Istituto ha come sede principale quella di viale Vittorio Veneto.  In essa è ubicata la Presidenza, la Segreteria, le classi della scuola Secondaria di 1° grado ed alcune classi della scuola Primaria.

 

Lo stesso Istituto comprende altre due sedi:

  • Plesso di Via F.lli Amato
  • Plesso di via Piave

Nell’Istituto operano il Dirigente scolastico, prof. Salvatore Cantone, collaborato dai docenti Sebastiano Sanzaro e Paolo Rossitto, da validi docenti funzione strumentale  e da un organico di 98 insegnanti: 24 nella scuola dell’infanzia, 30 nella scuola Primaria e 44 nellascuola secondaria di 1° grado.
Il totale degli alunni è di 839 di cui 227 frequentano la scuola dell’infanzia, 339 la scuola Primaria e 273 la scuola secondaria di 1° grado.
L’Istituto è  sede del Centro territoriale per l’educazione per gli adulti e contempla: un corso di scuola secondaria di 1° grado con annesso corso di alfabetizzazione e un uti-lizzo di 5 docenti per un numero di 44 discenti .
In accordo col 14° Istituto Comprensivo K. Woitila saranno avviati corsi di informati-ca, inglese e ceramica.
La Segreteria, che è collocata nella struttura di viale Vittorio Veneto,  è composta da un Direttore dei servizi generali ed amministrativi, da 4 assistenti amministrativi  e da 15 collaboratori scolastici.

Attualmente il piano terra della sede centrale di viale Vittorio Veneto ospita tre se-zioni di Scuola dell’Infanzia ( classi terminali ), due classi quinte e due classi terze della Scuola Primaria per garantire maggiori servizi e la continuità.

LE SEDI SCOLASTICHE COMPRENDONO

  • N. 1 scuola dell’infanzia
  • N. 1 scuola primaria
  • N. 1 scuola secondaria di Primo grado

PRINCIPI E FINALITA’ DELL’ISTITUTO

Partendo dalla consapevolezza che nel nostro territorio la scuola rappresenta “l’agenzia culturale” più significativa, il nostro istituto si fa garante di offrire occasioni di sviluppo della personalità in tutte le direzioni: etiche, sociali, intellettive, religiose, operative creative. Appare chiaro come Esso, con le sue articolazioni in ambito comunale (sedi e plessi) diventi essenziale per il progetto culturale e formativo nella fascia di età 3-14 anni caratterizzata da processi di sviluppo complessi e dinamici.
Alla luce di ciò, i principi e le finalità che si prefigge l’istituto, tengono conto delle caratte-ristiche psicopedagogiche che connotono i diversi stati dell’età evolutiva.

Criteri generali per la formazione delle classi e per l’assegnazione dei docenti.
Nell’assegnare i docenti alle classi, il Dirigente Scolastico porrà la massima attenzione nel rispondere alle aspettative dei genitori e degli alunni delle classi iniziali del corso di studi. Pertanto il Dirigente Scolastico avrà cura di individuare all’interno dell’organico di fatto quei docenti la cui esperienza, le cui attitudini, la cui professionalità siano garanzia della migliore risposta possibile alla domanda formativa dell’utenza.
In tale ottica, sarà prevalente la motivazione pedagogico-didattica degli utenti rispetto ad ogni altra richiesta individuale.
Il Dirigente Scolastico coniugherà la continuità didattica (da non intendersi come permanenza fisica degli stessi docenti per l’intero ciclo di studi bensì come estensione li-neare in ambito metodologico e didattico di un impostazione generale dell’Istituto), l’anzianità di servizio e le competenze acquisite nella propria disciplina con la necessità di formare una “equipe” didattica armoniosa ed equilibrata per affinità culturali e professionali.

POPOLAZIONE SCOLASTICA DELL’ISTITUTO

Distribuzione:

  • – Scuola dell’Infanzia tot. 227
  • – Scuola primaria tot. 339
  • – Scuola secondaria di I° grado tot. 273

Totale popolazione alunni dell’istituto: 839